Roberto R. Corsi

Tempo di lettura previsto: 13 anni

Posts Tagged ‘Michele Ortore

Michele Ortore, Buonanotte occhi di Elsa (su Perìgeion)

leave a comment »

La mia recensione di novembre per il portale Perìgeion si concentra sull’esordio, datato 2014, di un valido poeta marchigiano, attivo in molti ambiti di ricerca e cultura, Michele Ortore. Nel suo scrivere coesistono molti registri e modalità e questo me lo rende piacevole alla lettura e in qualche modo familiare, riportandomi, si parva licet, a un decennio fa e a quella volontà di rappresentazione totalizzante che è propria della giovinezza (nel mio caso di allora, già non anagrafica ma “Blixeniana”).
Si tratta di una raccolta caleidoscopica e ben confezionata da un editore di pregio, Vydia, attivo in poesia non solo nella valorizzazione delle voci italiane – marchigiane (oltre a Ortore, De Pasquale) e non solo (Matteoni, De Lea…) – ma anche nella traduzione e diffusione di poeti stranieri del calibro di Rachel Blau Du Plessis, John Taggart e, novità assoluta di pochi giorni fa, del poeta argentino Alejandro Pidello alla sua prima traduzione italiana per opera di Francesco Accattoli.

Ho divagato, come mio solito; ri-focalizziamoci sulla raccolta di Ortore.
Il link è qui a lato: buona lettura. Michele Ortore, Buonanotte occhi di Elsa

Annunci

Written by Roberto R. Corsi

15 novembre, 2017 at 11:26

UT cupido poësis

leave a comment »

ut-desiderio

il numero 2/2013 della rivista UT (foto mia)

Vi propongo qui una mia poesia a carattere di esercizio in endecasillabi, gentilmente ospitata dalla rivista culturale d’arte UT; precisamente nella seconda uscita del 2013, fresca di stampa, con tema “il desiderio”. Nel ringraziare il direttore Massimo Consorti e il curatore della sezione poetica “prima era rima” Michele Ortore, vi esorto a prendere conoscenza del taglio e dei contenuti della rivista attraverso il blog (in cui trovate anche recapiti e modalità di reperimento), e poi magari acquistandone e regalandone qualche copia. Qui sopra, in una foto maldestra del sottoscritto, ne vedete la composizione bipartita.
La presentazione di questo numero della rivista si terrà giovedì alle 21,30 presso lo chalet-ristorante La Bussola, sul lungomare di San Benedetto del Tronto. “Accorri numeroso”!

 

L’AUTUNNO DEL NOSTRO DESIDERIO (esercizio)

Fare un pellegrinaggio a Settignano
implorando pulsioni non indotte;
eleggere dimora in qualche bar
a quattro passi da Villa Favard

sbavando alle ragazze Polimoda
mayadesnude (“invece ai nostri tempi
capelli cotonati, abiti tenda…”);
accostare le amiche a pornostar –

per esempio una è uguale spiccicata
a Shy Love, un’altra a Penny Flame:
non saranno mai tue ma, lucky you,
te le puoi figurare in point of view.

Ormai piallato su questo rituale
di maschio fioco, ‘ntorno al cor mi sono
piombate donne tre con rose e arpioni.
Qui l’autunno bramò di farsi estate;

non seppi la rinuncia: eccole a terra
cannoneggiarsi per l’amor spar(t)ito,
filistee d’uno stupido Sansone
rimasto vivo a districare crolli.

(inedito, 16.06)

Desiderio Costanza

(cerchia di) Desiderio da Settignano, Santa Costanza o la bella fiorentina, 1460-70, legno policromo (tiglio/pioppo) e dorato, con fibra vegetale e malta. Parigi, Musée du Louvre, Département des sculptures.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: