Roberto R. Corsi

Tempo di lettura previsto: 12 anni

Archive for the ‘Perigeion’ Category

Michele Ortore, Buonanotte occhi di Elsa (su Perìgeion)

leave a comment »

La mia recensione di novembre per il portale Perìgeion si concentra sull’esordio, datato 2014, di un valido poeta marchigiano, attivo in molti ambiti di ricerca e cultura, Michele Ortore. Nel suo scrivere coesistono molti registri e modalità e questo me lo rende piacevole alla lettura e in qualche modo familiare, riportandomi, si parva licet, a un decennio fa e a quella volontà di rappresentazione totalizzante che è propria della giovinezza (nel mio caso di allora, già non anagrafica ma “Blixeniana”).
Si tratta di una raccolta caleidoscopica e ben confezionata da un editore di pregio, Vydia, attivo in poesia non solo nella valorizzazione delle voci italiane – marchigiane (oltre a Ortore, De Pasquale) e non solo (Matteoni, De Lea…) – ma anche nella traduzione e diffusione di poeti stranieri del calibro di Rachel Blau Du Plessis, John Taggart e, novità assoluta di pochi giorni fa, del poeta argentino Alejandro Pidello alla sua prima traduzione italiana per opera di Francesco Accattoli.

Ho divagato, come mio solito; ri-focalizziamoci sulla raccolta di Ortore.
Il link è qui a lato: buona lettura. Michele Ortore, Buonanotte occhi di Elsa

Annunci

Written by Roberto R. Corsi

15 novembre, 2017 at 11:26

Mario Campanino, L’angelo morto (su Perìgeion)

leave a comment »

Mario Campanino in pausa (aperitivo e) autografi, foto mia.

Riprendono i miei contributi per Perìgeion giusto in coda a questa calda “ottobrata”, dunque con un po’ di ritardo rispetto alla ripartenza settembrina… Partenza differita ma entusiasmo immutato. Mi occupo della riedizione chez L’Arcolaio di un’opera lieve ma ambiziosa, già apprezzata in passato dalla critica per la sapienza con cui si gioca tra diversi piani d’interpretazione… L’Autore, musicologo e scrittore, è un vero umanista nel senso terenziano del termine. Compresa la mondanità: qui lo vedete in gran spolvero mentre scende dall’iperuranio delle cogitazioni e autografa qualche copia del libro! Smile.

Trovate, al solito, tutto su Perìgeion, partendo da qui: Mario Campanino, L’angelo morto

Written by Roberto R. Corsi

30 ottobre, 2017 at 11:19

Daria De Pellegrini, sei poesie da “Spigoli vivi” (su Perìgeion)

leave a comment »

in queste giornate estive sono alle prese con alcuni non lievi acciacchi (colpevolmente trascurati) e il relativo morale a zero: dioscuri che rendono particolarmente rarefatta la mia attività di scrittura. Per fortuna ho trovato le forze almeno per rendere conto del piacere nella lettura della raccolta di Daria De Pellegrini, la sua prima in lingua (precedentemente aveva scritto narrativa e poesia dialettale). Si tratta della sesta uscita della collana di InternoPoesia, nel frattempo giunta a nove titoli; un’avventura editoriale cui avevamo già accennato, basata sul crowdfunding e alimentata da un comitato di redazione di elevata qualità. Con alcuni esiti da menzionare, sui quali magari torneremo.
Va detto anche che Spigoli vivi è in corsa per il Pagliarani 2017, e a ottobre sapremo se andrà in finale. Non giudico mai la qualità di un libro dai risultati premiali, ma ritengo significativo in punto di merito il fatto che questo volume stia facendo corsa “in trasferta”, cioè in un premio a mio avviso più sensibile alla poesia sperimentale che a quella tradizionale. Dita incrociate e si va.
Concludo citando la cura (anche “maieutica”, come si legge nel libro) e la prefazione di Franca Mancinelli, che colpevolmente mi sono dimenticato di menzionare in prima battuta…

Bando agli indugi: la mia nota di lettura, come sempre, è  su Perìgeion. Qui sotto il link:
Daria De Pellegrini, sei poesie da “Spigoli vivi”

Written by Roberto R. Corsi

11 luglio, 2017 at 15:47

Emanuela Ceddia, “Essere transitivo” (su Perìgeion)

leave a comment »

L’incontro con la poesia di Emanuela Ceddia, della cui raccolta oggi propongo su Perìgeion un piccolissimo assaggio, ha rappresentato per me un molteplice conforto. Alterata al punto di apprezzare il mio intervento pubblico del 6 febbraio (primo conforto: il riconoscimento), Emanuela ha pensato di sottopormi in gran segreto le sue liriche inedite. Le ho apprezzate al punto di ritenerle superiori al mio standard (secondo conforto: il mantenimento della facoltà di giudizio) e preparare l’articoletto che leggete oggi. Esortandola a farle girare. Terzo conforto: ci ho visto giusto. Infatti la raccolta uscirà spero a breve, e l’editore ha chiesto di ridurre l’anteprima a quattro poesie. Le dodici che avevo scelto costituivano un micro-sistema più compiuto e andavano a esemplificare meglio le caratteristiche stilistiche e gli apparentamenti in nota, ma meglio così: vi verrà voglia, mi auguro, di acquistare il volumetto a tempo debito. Tenete traccia di nome cognome e titolo.

Leggete, come sempre, tutto direttamente su Perìgeion: Emanuela Ceddia, quattro poesie da “Essere transitivo”

Written by Roberto R. Corsi

20 maggio, 2017 at 08:13

Pubblicato su autori, civetta, Perigeion, poesia, recensioni

Tagged with

Sonia Lambertini, tre poesie da “Danzeranno gli insetti”

leave a comment »

La mia proposta su Perìgeion per il mese di aprile viene da Ferrara: la raccolta di Sonia Lambertini è stata edita lo scorso anno da Marco Saya. È andata come spesso va: alcune liriche che giravano in rete mi hanno colpito e successivamente ho “provocato” una microscelta da parte della stessa A.; un assaggio scarno, quasi da nouvelle cuisine, che però permette di cogliere la modalità espressiva di Sonia, invogliando – spero – ad acquistare il volume intIero, come avrebbe detto Mike.
Leggi come sempre tutto su Perìgeion –> Sonia Lambertini, tre poesie da “Danzeranno gli insetti”

Written by Roberto R. Corsi

20 aprile, 2017 at 10:15

Pubblicato su autori, Perigeion, poesia

Tagged with ,

Katia Colica, inediti (su Perìgeion)

leave a comment »

Oggi su Perìgeion pubblico cinque inediti di una scrittrice le cui poesie ho conosciuto proprio un anno fa. Katia gareggiava alla seconda edizione del “Babuk” ma non nella sezione della quale sono in giuria, bensì con tre poesie, delle quali mi ha colpito la musicalità espressa con un andamento narrativo. Ha conquistato la piazza d’onore di quell’edizione e la mia attenzione. Mi auguro di leggere presto il libro che conterrà le poesie che gentilmente mi ha disvelato, e che propongo a voi.

Leggi tutto direttamente su Perìgeion: Katia Colica, inediti

Written by Roberto R. Corsi

10 marzo, 2017 at 10:16

Pubblicato su autori, Perigeion, poesia

Tagged with ,

Alessandro Madeddu, Il sepolcreto (su Perìgeion)

with one comment


Della raccolta inedita che Alessandro Madeddu mi ha benevolmente inviato in lettura, ho apprezzato l’equilibrio prosodico unito al disincantato spirito di osservazione. Tra le varie sezioni la più matura, perché non si limita alla narrazione ma possiede anche un alto grado di invenzione scenica, è Il sepolcreto, racconto fantastico di una gita in un luogo di devozione con andamento surreale. Col nulla osta delle sante autorità temporali, ho ospitato quasi per intero questa sezione.

Leggi tutto, come sempre, direttamente su Perìgeion, a questo link: Alessandro Madeddu, Il sepolcreto

Written by Roberto R. Corsi

23 febbraio, 2017 at 09:27

Pubblicato su autori, novità, Perigeion, poesia

Tagged with ,

Roberto Cogo, Sedere. Qui e ora

leave a comment »

la mia scelta di poesie del mese di gennaio su Perigeion è andata a pescare dall’ultima raccolta di Roberto Cogo. Raccolta vissuta con particolare forza: la forza distruttiva degli attacchi di panico e di ansia. Ma che allo stesso tempo indica una via per la liberazione, quella della meditazione focalizzata sul mero esistere della natura (e dell’uomo che voglia essere armonico con essa). Ciò che invece non ho sottolineato nella breve nota introduttiva è un’altra liberazione: quella dell’Autore dall’editoria cartacea. Tutte le poesie di Cogo sono disponibili sul suo sito. Passo da meditare e che richiede alcuni “pensamenti et ripensamenti”, ma che io trovo molto zen. Per un poeta il cartaceo è quantomai maya, mera illusione legata a una convenzione sociale di legittimazione o notorietà. Che si rivela sempre fallace. Meglio allora liberarci dall’ingannevole, strapparne le radici, ed esercitare la mente a coltivare il proprio giardino con modestia e serenità?

Il resto e soprattutto le poesie (compreso link al sito dell’Autore) lo leggete a questo link:
Roberto Cogo, Sedere. Qui e ora

Written by Roberto R. Corsi

27 gennaio, 2017 at 08:25

Pubblicato su autori, community, Perigeion, poesia, siti

Tagged with ,

Teresa Zuccaro, Tredici treni

leave a comment »


Perìgeion chiude l’anno con la generosità di una cara amica e poet[ess]a che ci invia per intero una sua raccolta di poesie inedite… Sono molto felice di tutto ciò, anche per aver compreso che la poesia di Teresa, dopo le pubblicazioni in volume e rivista di circa un decennio fa, ha continuato a muoversi, seppure in modo carsico e con la sua connaturata discrezione.

Segui il link, leggi e gioisci: Teresa Zuccaro, Tredici treni

Written by Roberto R. Corsi

31 dicembre, 2016 at 09:38

Pubblicato su autori, novità, Perigeion, poesia

Tagged with ,

Mauro Caselli, sette poesie (su Perìgeion)

leave a comment »

per questo mese di novembre propongo su Perìgeion le poesie del triestino Mauro Caselli: lungo tre raccolte, il poeta incastona i suoi dubbi esistenziali e di scrittura in una forma quasi sempre endecasillabica, spesso rimata e sonettistica.

Buona lettura: Mauro Caselli, sette poesie

Written by Roberto R. Corsi

18 novembre, 2016 at 09:43

Pubblicato su autori, Perigeion, poesia

Tagged with ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: