Nuovo ebook: La montagna pelagica (annotazioni)

clicca sulla cover per la scheda/carrello su StreetLib. Per altri bookstore, vedi più in basso nel post.

Cosa può fare, in questi tempi terribili, un pavido scriba col culo al caldo? Può essenzialmente donare e invitare a farlo. Perfino, se gli si perdona l’effimero slancio titanico, tramite le sue scritture.
Da tempo stavo riorganizzando i miei “quaderni” (diari con qualche velleità aforistica) anche per imparare a usare una nota piattaforma di creazione e distribuzione digitale, StreetLib. Considerato che a nessun editore sano di mente interesserebbero le annotazioni di un attempato signore che in media vende trenta copie cartacee di cui trentadue ai parenti, ho preso la decisione di realizzare “in proprio” un ebook raccogliendo ciò che mi pareva migliore (poco meno di centotrenta Annotazioni e stranezze, come recita il sottotitolo) e metterlo a disposizione delle mie lettrici e lettori irriducibili.
Nasce così questo “libro di una sera” che sentivo il bisogno di fare. Il titolo, La montagna pelagica, è una chiara parodia+ossimoro che viene spiegata sul finale. Il contenuto non è attinente ai tempi, men che mai eroico: si rimugina, prevedibilmente, di poesia e vita di un agorafobico. Si sorride anche un po’.
L’ebook (formato epub e mobi/Kindle, no pdf) lo trovate nello store di StreetLib / nel Kindle Store / nell’Apple Store / su IBS / su Bookrepublic / su Kobo book / etc. (gli altri che ho selezionato e vedete qui sotto).

La montagna pelagica costa 2,99 euro e il “bisogno di realizzarlo” è tutto nel fatto che il ricavato che me ne proverrà sarà interamente versato a fini umanitari di assistenza alla popolazione Ucraina: in prima scelta al fondo UNHCR (donate a prescindere, grazie); in seconda, ad altra Organizzazione di primaria importanza parimenti attiva. Vi rendiconterò ampiamente in merito.
L’ebook, oltretutto, non ha protezione (almeno se acquistato nello store StreetLib; le altre piattaforme si regolano autonomamente); in più potrebbe essere disponibile a breve anche sul circuito MLOL del prestito digitale; in tal caso lo potrete anche leggere gratis. In ultima analisi, assecondare i miei intenti benefici sta al vostro buon cuore: se vi piacerà quello che leggerete, considerate di acquistarne o magari regalarne una copia.
Benvenuto, come sempre, il vostro feedback e, se volete, la famosa diffusione della news. Se ci sono malfunzionamenti contattatemi senza indugio.
Un grazie a Mauro Caselli che ieri si è sobbarcato la lettura del prototipo e mi ha dato ottimi consigli.

UPDATE primi 10 euro raggiunti il 15 di marzo e altri 10 l’11 di aprile. Totale, 20 euro prontamente devoluti in due tranche. GRAZIE DI CUORE! continuiamo? ❤️

Un commento

I commenti sono chiusi.