La dimensione tempo nell’errore

«Per capire l’Ottava di Bruckner
Bisogna essere iniziati ai misteri della vita e dell’esilio.
E io ne so qualcosa».

Così scrivi da qualche piedistallo.
E di colpo comprendo che anni fa,
Tentando di forzarti la guardia delle cosce
Proprio al mistico attacco del lunghissimo adagio,

Non feci esattamente un esercizio
Di dolcezza o d’intuito psicologico.
Era il disco con Karajan, tra l’altro;
Per te nessuno tranne Celibidache.

Ora provo a spiegarti: dinanzi al tuo assoluto
Mi scannavano l’ansia e l’umiltà,
Ogni gesto tagliava come vetro.
Le parole precise le lascio a Clive Wilmer,
Alla sua Visitazione che gareggia con quella del Pontormo.

(La risposta all’invio della poesia, 
All’invio di me stesso in poesia d’altri:
«Leggerò a breve»,
Nel tuo nuovo linguaggio avvocatesco)

[inedito, 2017]

 

Pontormo, Visitazione, 1528-1530, Propositura S. Michele e Francesco, Carmignano PO. File wikicommons PD.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.