premi virtuosi: Il Giardino di Babuk

sono molto contento che l’Associazione Culturale “La Recherche”, cui come forse sapete mi lega da tempo una stima giunta fino alla proposizione di una silloge sotto il loro marchio editoriale, abbia ideato e posto in essere la prima edizione del suo Premio Letterario!

Quel che è più importante: si tratta di un premio virtuoso a tutti gli effetti, perché da un lato la partecipazione è totalmente gratuita (no spese segreteria, quote di partecipazione o simili), dall’altro i primi tre classificati di ogni sezione riceveranno un premio pecuniario da 200 fino a 500€ (e non il solito “paesaggio agreste lavabile” del Maestro Salcazzj, spesso zio laterale dell’organizzatore).

Interessante poi il meccanismo di votazione: questa sarà espressa in trentesimi come all’università, e i primi trenta classificati avranno una graduatoria finale pubblica. Mi auguro di finire tra loro, onde vedere se ho acchiappato almeno un 18, e poi perché mi piacerà avere un criterio “misurabile” di verifica della mia qualità poetica, in un mondo in cui imperversa il cerchiobottismo critico.

Di fronte a tanta virtù mi resta solo l’invito a partecipare numerosi (sia in poesia che in narrativa): c’è tempo di affinare le proprie opere (assolutamente inedite, anche in rete, mi raccomando), dato che la scadenza è il 1 Marzo 2015.
In bocca al lupo a tutte le parti in gioco. Per il bando e più informazioni consultate:

La sezione dedicata al Premio sul sito LaRecherche
La pagina Facebook

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.