9 ottobre, linea C3 (esercizio)

“La lucidità non estirpa il desiderio di vivere, tutt’altro, rende solo inadatti alla vita.”
Emil M. Cioran, L’inconveniente di essere nati

La faglia tra la vita e la gaiezza
sta tutta in questo posto inoccupato
accanto ad una donna che colpisce
di bellezza annottata in leather jacket
lunghe chiome corvine… e legge un libro!
Niente, pure stavolta non mi lancio –
mi siedo dietro a lei, soppeso il vuoto
appuntito di me, sbircio il riflesso
sul vetro, a indovinare un titolo
una frase un coraggio che non c’è:
il sole alto su ponte alla Carraia
rimanda solo la parola “mamma”
e una rosa riposta
come foglia di fico
tra due leve muliebri, in copertina.
Di costa a lei s’accomoda un’anziana
che la prega “po’ chiude’ i’ finestrino?”.
Poco dopo un vecchietto
si siede accanto a me
e tira un’aromatica scoreggia
(la faglia tra la vita e la gaiezza).
In Oltrarno la chiama un certo Prof;
gli dice che è in ritardo; in via de’ Bardi
scende con la valigia: dunque il Prof
se la scopazza pure, chi lo sa?
chi si ricorda la felicità?

c3

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.