Propizio è vedere il grande uomo

Dice sei depresso, basta guardarti.
Dice sei ansioso, basta sentire come respiri.
Dice basta col mondo per un po’, come i nobili senza tempo.
Ti segna i farmaci e mentre scrive la ricetta ti sciogli.
Dopo sedicimila giorni qualcuno che ti prende un po’ sul serio.
Basta col mondo basta col mondo te lo ripeti mentre precipita la sera.
Poi sali sul bus e accanto siede un clone di Melanie Laurent.
Ancora mondo ancora mondo occhi umidi già alla seconda fermata.
Alla farmacia in stazione i ventenni fan la fila per comprarsi i goldoni.
Lui stoico in coda e la femmina attende mandandogli i whatsapp.
Il telefono fa un verso di pulcino, si guardano attraverso lo scaffale.
Vanno via ridendo pregustandosi quelle sei scopate.
A luglio ero pure io così anzi le scatole le prendevo da dodici.
Ora è il mio turno e compro la paroxetina, va bè.
E lei chissà stasera dov’è, con chi lo fa, con gli umori di chi mi cancella dalla pelle.
All’angolo di casa una bella coppia straniera si prende a linguate.
Se continua così finisce che fanno scivolare i passanti.
Poi vanno via e io li seguo diretto verso il fruttivendolo.
Perlomeno ho imparato a farmi bene le caldarroste.

(inedito, 29 nov. u.s.)

takuo
una rappresentazione dell’esagramma 28 (Ta Kuo – La preponderanza del grande) © Yitoons.com
Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.