Roberto R. Corsi

Tempo di lettura previsto: 12 anni

Cinquantaseicozze/XLVII

leave a comment »


XLVII.

A quel punto la verità lo colpisce: Edipo sobbalza
sul letto alle luci dell’alba urlando “le mie poesie fanno schifo!”.
Il sonno non dà ristoro, sembra assai peggio del piano sequenza
d’indifferenza che accompagna il varo di ogni sua raccolta
eppure non lo fa mai desistere… Invece la notte dispensa il consiglio abrasivo,
difatti a ogni risveglio segue il proponimento dello scisma,
piantarla con questa Fortezza Bastiani, mesi e mesi a puntare il binocolo
su grate o ingrate parole, dietro le dune; meglio volger la penna dal carme al bilancio aziendale,
risfoderare bestemmie e vernacolo per speziare il dio-comando,
approfondire leggi e contratti per meglio servire il cliente, il solvibile sovrano!
Ma tempo una settimana e come un sasso scagliato per aria
riassaggerai la gravità dell’ozio e del riflesso di scrivere, non importa
quanto possente il braccio sagittante.

 

[Cinquantaseicozze – raccolta inedita a puntate]
[opera protetta da plagio mediante marcatura temporale legale – redistribuibile con Licenza CC]

Cozza prec. | Inizio | Cozza succ. (dal 28/10/13 h. 9:00)

Annunci

Written by Roberto R. Corsi

21 ottobre, 2013 a 08:00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: