Cinquantaseicozze/XLIV


XLIV.
(Ultimo idillio fiorentino)

Per uscire da questo avvitamento in caduta verso il passato
sarebbe necessaria sufficiente una sferzata di carne,
quella nascosta sotto il volto perfetto ma ultracattolico di lei,
o forse la linea magnetica dei fianchi in denim della primadonna,
le curve non così magniloquenti ma scientemente condite
di voce, profumata dal viso invernale di gardenia… Mesi, anni
che siamo sulla soglia sul piatto rilievo e, proprio come a questa metropoli
sensata ormai solo col freddo a frenare l’odore
di piscio e il chiasso ostentato, ci manca il silenzio allacciato,
l’increspatura, il passo rude dentro casa all’affaccio della sera. Scirocco
di piogge calde o vera tramontana a sfiorare le onde in contropelo.
Questa bonaccia ammorbata di parole uccide in dissolvenze d’amicizia,
e più ancora rispecchia la rabbiosa impotenza delle carte sparigliate.
È il vero saldarsi dei miei anni, della storia: amaramente rifluisce
generoso su lingua e palato il primo senso di sconfitta, quel desiderio
di triplice fischio finale, vaghezza declaratoria di chiusura
che un pugno di poco convinte illusioni ha solo differito nell’ovatta.
Firenze è esattamente come m’accolse nel millenovecentottantaquattro
quando prendemmo casa e la gente giocava a pallone sulla strada
coi suoi strilli i vaffanculo fo i’ cazzo ’he mi pare.
Può andar bene a mio padre, la sua boria si nutre della zuffa petto a petto;
io non sono così e nemmeno mi difenderò mai: come un miceto
riempirò la spiaggia invernale e i pochi altri spazi dall’uomo
abbandonati – concessi volente nolente nel giro di valzer della vita.
Questo vorrei dire in uscita, questo in verità avevo già detto
pensando a intitolare le mie prime poesie L’indegnità a succedere.

 

[Cinquantaseicozze – raccolta inedita a puntate]
[opera protetta da plagio mediante marcatura temporale legale – redistribuibile con Licenza CC]

Cozza prec. | Inizio | Cozza succ. (dal 7/10/13 h. 9:00)

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.