Cinquantaseicozze/XXXV


XXXV.

La poetessa altezzosa, un po’ professorale mentre condanna a morte
decine di manoscritti ansiosi, s’intuisce carina in ritratto, vesti
e tagli castigati; non ne sospetteresti mai il negletto passato
di modella quand’ecco apparire, cercando il nome in rete, una foto in lingerie –
lunghe leve, fianchi di miele, il seno ben portato che traspare nel pizzo
giovandosi del fiato trattenuto – lo dice il binario stagliarsi delle costole.
Due diverse ambizioni col fare dell’età: una si scaglia
sull’altra, la rinnega nel timore del giudizio malevolo, della lingua
dardeggiante che io uomo non potrei mai sferrare,
perso nella vertigine del bello misto al sapiente, del bello rilkiano,
dell’orbita d’un pianeta superiore con cui mai fu dato incontro.

 

[Cinquantaseicozze – raccolta inedita a puntate]
[opera protetta da plagio mediante marcatura temporale legale – redistribuibile con Licenza CC]

Cozza prec. | Inizio | Cozza succ. (dal 5/8/13 h. 9:00)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.