Roberto R. Corsi

Tempo di lettura previsto: 12 anni

Cinquantaseicozze/X

with 2 comments


X. (INTERludio)

Probabilmente sono interista perché un po’ strano e fuori target,
noi interisti siamo quasi sempre gente bizzarra, picchiata, del resto
sosteniamo una squadra pazza, lo dice pure l’inno, e l’Italiagnelluscona la odia perché
dovrebbe far la parte di Vilcoyote, comprare un sacco di giocatori ACME
ma non farcela mai, dar lavoro ai giornali “è crisi Inter!”;
questo il ruolo il copione predisposto nei secoli dei secoli.
Ebbene, è capitato di vincere per un quinquennio tondo tondo
e la gente l’ha presa male, come se Bruto all’improvviso si fosse trombato Olivia.
Fortunatamente per la salute pubblica Moratti sta tornando quello di sempre.
Ricordo l’innamoramento per questi colori, una sera d’estate allo Stadio dei Pini
durante un’amichevole finita due a zero, seconda rete firmata Scanziani:
cominciai a esultare come un pazzo, diventammo inseparabili. Tre mesi dopo
un poster a grandezza naturale del Becca in palleggio
campeggiava fronte al letto. Quando mio padre dal Lanerossi
passò alla Fiorentina forse si aspettava che io cambiassi squadra
ma più d’una simpatia, o da ragazzo un tifo di facciata, impaurito
per la nuova spocchiosa realtà lungo l’Arno e un po’ incoraggiato
dal comune disgusto per il bianconero, proprio non riuscivo a provare.
Se oggi ascolto i politici locali, a volte piombati qui da poco ma egualmente
accaniti supporters “da sempre” della squadra cittadina, nessuno escluso,
sorrido amaro al gene dell’appartenenza di comodo.

Becca

il mio santino da tasca

[Cinquantaseicozze – raccolta inedita a puntate]
[opera protetta da plagio mediante marcatura temporale legale – redistribuibile con Licenza CC]

Cozza prec. | Inizio | Cozza succ. (dal 11/2/13 h. 9:00)

Annunci

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Dicevano che viola fosse il fato,

    cucito su casacca di vittoria.

    Viola è invece il tormento procurato

    da un tenace senso di ostinazione,

    per cui di sconfitta faccio rivalsa

    e di scudetto ambìto la corona

    dell’inverno, regina di qualche bar.

    Mi piace

    mibra@libero.it

    4 febbraio, 2013 at 09:10

  2. L’Inter trasmette da sempre una sensazione di imponderabilità , fatti salvi i tempi di Herrera . E’ questo il suo fascino : può essere capace di tutto .

    Mi piace

    leopoldo attolico

    4 febbraio, 2013 at 11:45


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: