Cinquantaseicozze/VI


VI.

Mi sveglio e mi corico in immagini del Nulla Poetico a perdita d’occhio –
seppure lo attendessi è tremendo: affila gl’incisivi nella notte
questo balletto arcadico quasi sempre al suono della lira o dell’euro
mentre la peste del tempo striscia annienta
come monossido sotto la porta della camera. Ecco cosa succede
quando foglie d’alloro pervicaci rifiutano di sposarsi con l’arista e
titillano le tempie dell’artista – Leopardi t’aveva avvertito,
sarai tra i frali: la buia irrilevanza si svela all’improvviso,
posa l’impermeabile e ride a crepapelle dei tuoi film.

 

[Cinquantaseicozze – raccolta inedita a puntate]
[opera protetta da plagio mediante marcatura temporale legale – redistribuibile con Licenza CC]

Cozza prec. | Inizio | Cozza succ. (dal 14/1/13)

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.