La casa dei doganieri

[L’involucro di un libro di poesia che arriva da lontano (grazie). La verità doganale: per i detrattori della poesia, un fondale di consapevolezza; per i suoi amanti, un richiamo alla necessità di una maggiore (?) autostima; per i fustigatori del sistema, la sponda per una battuta tipo “già mi svenano gli editori, ora non mi farete pagare pure i diritti di dogana?”]

dogana

Annunci

Un commento

  1. A te faranno forse pagare la “sosta al tavolo dei doganieri”, a me che abito in Calabria, leggi Nordafrica, dal tuo stesso lontano mi arriva solo il laconico pdf dell’avvenuta spedizione, ma della rivista, a oltre 35 gg dalla spedizione, non c’è pasaggio nelle patrie Poste. Ciao, milord, Eugenio

    nessun aggravio qui, per fortuna: solo divagazioni su quel “campione senza valore” 😉 ciao Eugenio, ti scrivo, R

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.