Roberto R. Corsi

Di poesia e di letteratura, dal 2006. Se continua così, il contatore accessi giornalieri va in negativo, ma fa lo stesso.

Variazione su un tema di Luigi Fontanella

with one comment

Come inavvertitamente posati
in un angolo e poi dimenticati
oggetti d’affezione
una sera donati
per pegni d’amore
incontestati… Anche così
si vince la vita
buffa parata che non chiede venia
e s’offre compunta a tradirti
mentre la stringi per l’ultima volta
(da Oblivion, pag.42)

Scoccàti da un pensiero di mangrovia,
oggetti d’affezione

marciti in qualche teca
propagginàti in polvere
sverniciàti dal tempo –
distanti ma avvitàti
al palmo spalancato nell’estremo
scatto del sé verso amori vietàti,
proibiti preterìti  –
retroeiaculazioni,
funebri vestizioni.

Cuore infante, vuoi dirti
nel varcare il nefasto:
soggetto ad infezione, verso il cuore
ghermito seppellito
malignamente eternamente incedi

e la vita ti sciama invitta a lato.

[inedito 2010, letto ieri]

Annunci

Written by Roberto R. Corsi

13 aprile, 2011 a 07:24

Pubblicato su inediti, materiale, poesia

Tagged with ,

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Caro Roberto, la tua poesia sempre intrigante, si è rivelata particolare e profonda in questo lavoro. Un plauso alla tua ricerca su un testo dal quale hai tratto una nuova lettura.
    Bene! Liliana

    Mi piace

    Liliana Ugolini

    13 aprile, 2011 at 15:11


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: