Roberto R. Corsi

Tempo di lettura previsto: 12 anni

leggere Luzi

leave a comment »

la kermesse di giovedì sera (che avevo annunciato di là) mi ha portato a fare due piacevoli scoperte. Prima di tutto la ex chiesa di Santa Monica, bellissimo spazio con buona acustica, ideale per piccoli ensembles cameristici; peccato per una straziante porta dai cardini rumorosi che ha creato un costante effetto horror – in reggiano si griderebbe: dàg d’l’òli. Ma anche un superbo testo a valenza teatrale del Maestro, Opus florentinum, ottimamente recitato dagli attori Paolo Bussagli ed Enzo Lenzetti. Si tratta di un dialogo tra due operai che prestano le braccia alla costruzione della cupola di Santa Maria del Fiore: in tono vario, affiorano tematiche come al solito cariche di senso.
Sono poi state recitate famose poesie di Luzi a cura degli altri coreuti e amici del CDRC.

 

Ho assistito a varie serate luziane e mi è sempre sembrato che, se in fase critica si accosta il disporsi poetico del Maestro ad un andamento “fluviale”, la recitazione sconfessasse puntualmente questa similitudine – piena come è di pause, enfasi, accentazioni, voci drammatiche singhiozzanti spezzate: che non son altro se non “chiuse”, costruzioni umane ostili al libero acquatico scorrere. Vorrei talora ascoltare un Luzi scrosciante, continuo, molle, neutro, nel vortice degli interrogativi che a mio parere costituisce l’essenza più autentica della sua poesia.

Annunci

Written by Roberto R. Corsi

3 marzo, 2008 a 10:05

Pubblicato su Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: